top of page
  • Immagine del redattoreFiere del Fumetto

Giovanni Muciaccia per la prima volta all’Ancona Comics&Games 2024!

Fatto?

Se anche tu hai provato a fare delle statuette con la colla vinilica, pupazzi con stuzzicadenti e chicchi d'uva, il tutto armandoti di forbici dalla punta arrotondata mentre eri davanti la televisione, allora non puoi perdere questo viaggio nel tempo con Giovanni Muciaccia, il conduttore di Art Attack che, con i suoi modi gentili, ha tenuto incollata una generazione intera di ex bambinə davanti allo schermo (e che, molto probabilmente, ha spronato la loro passione per l'arte una volta cresciutə).


Giovanni Muciaccia sará ospite ad Ancona Comics&Games nella giornata di Sabato 13 Aprile alle ore 17 sul palco principale.

Dalle 18, inoltre, sarà possibile incontrare il conduttore nell'AREA OSPITI, dove terrà il suo meet & greet per ricevere il suo autografo sul suo libro (che si potrà acquistare direttamente in fiera) e farsi autografare una cartolina esclusiva in edizione limitata.

La carriera di Giovanni Muciaccia parte da Foggia, ma ripercorrerne le tappe è come sguazzare nei ricordi di coloro che hanno circa 30 anni: classe '69, artisticamente si forma come attore studiando alla Scuola di Teatro Mario Riva e presso l’Accademia d’arte drammatica della Calabria a Palmi, in provincia di Reggio Calabria. Recita così in varie opere, dalla drammaturgia greca di Euripide (Agamennone) ed Eschilo (Ifigenia in Aulide) a Molière, Weiss fino a Pirandello (La favola del figlio cambiato) e Berchet (A coloro che verranno brani tratti), lavorando con registi come Alvaro Piccardi e Patrick Rossi Gastaldi.

Arriva in tv nel 1992, con l’avvio della collaborazione con Disney, ma l’esordio sul piccolo schermo arriva con Disney Club, quando Giovanni sostituisce Riccardo Salerno nel programma televisivo per ragazzi in onda su Rai 1 (assumerà poi la conduzione dello show dal 1999 al 2003, insieme a Carolina Di Domenico). Nei due anni successivi conduce, sempre su Rai 1, La Banda dello Zecchino con Arianna Ciampoli e Stefania La Fauci. Partecipa inoltre con un suo cortometraggio "Sformat" al terzo Sacher Festival di Nanni Moretti.



Nel 1998 Muciaccia diventa il presentatore del nuovo programma di Disney Channel Art Attack, un format internazionale tutoriale-artistico girato in Inghilterra e distribuito poi in oltre 32 paesi, ciascuno con il proprio conduttore e gli stessi contenuti. Il programma italiano ha un ottimo riscontro e desta l’attenzione della Rai, che decide di portare la trasmissione su Rai 2, dove diventa un vero e proprio fenomeno culturale, tenendo compagnia tutti i pomeriggi ai bambini italiani anche al di fuori dello schermo, con il mensile dedicato al programma.

Art Attack consacra Muciaccia (oltre al mitico Neil Buchanan, "il grande artista", ideatore del programma, e il "capo") tanto che non tardano ad arrivare le poporalissime imitazioni di Fiorello che, tra Stasera pago io su Rai 1 e Viva Radio 2, dà vita a dei siparietti comici diventati celebri nel citare i momenti più iconici di Art Attack, come il ricorrere alla "colla vinilica" o il "fffffatto?".



La manualità fa bene. Siccome sei concentrato nel farla non pensi a nient'altro. Ti fa bene, ti svuota. È quasi una forma di meditazione.

Dopo la fine del programma, nel 2006 Giovanni Muciaccia condurrà il pre-show della cerimonia di apertura dei IX Giochi paralimpici invernali di Torino, mentre l’anno successivo partecipa alla quarta edizione di Ballando con le stelle su Rai 1.

Nel 2010 torna alla tv per ragazzi, conducendo su DeA Kids Freestyle – Tutta un’altra stanza, un format in cui vengono ristrutturate le camerette dei giovani, per poi riprendere Art Attack (questa volta girato a Buenos Aires, invece che a Londra) dal 2011 al 2014, oltre a X Makers, uno dei primi programmi di alfabetizzazione tecnologica per i più piccoli. Nella stagione 2017-2018 conduce su Rai 2 Sereno variabile estate con Osvaldo Bevilacqua e, in solitaria, Sereno varabile. Sempre sulla seconda rete sarà al timone degli educativi 5 cose da sapere, La Porta Segreta e Non è mai troppo tardi… Fatto?.


Ma non si è mai fermato solo alla tv, anche per continuare a intrattenere il pubblico ormai cresciuto che si è spostato sui social: video arte-poltici, contenuti per TML PLANET ed esperimenti di ogni tipo permettono a Giovanni Muciaccia di fare divulgazione e di intrattenere con un approccio sempre fresco, interessante per qualsiasi fascia d'età. Un dono, il suo, che si può ritrovare anche nel suo libro Attacchi d’arte contemporanea – Per comprendere l’arte e stimolare la creatività per Rizzoli (che potete trovare ad Ancona Comics&Games), pubblicato nel 2021.



Ricordiamo, nuovamente, l'appuntamento con Giovanni Muciaccia a Ancona Comics&Games nella giornata di Sabato 13 Aprile alle ore 17 sul palco principale e successivamente nell'AREA OSPITI, dove terrà il suo meet & greet. Fiere Del Fumetto vi aspetta!



276 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page